La lampada Afillia riceve il Premio dei Premi

Dopo il premio per l’innovazione ADI Design Index 2014, la lampada Afillia disegnata da Alessandro Zambelli per il brand .exnovo ha ricevuto il prestigioso “Premio dei Premi”

Frutto della collaborazione tra Zambelli e il brand di Trento .exnovo, la lampada Afillia trae il suo nome dalla botanica, dalla pianta priva di foglie. Si tratta di un oggetto contraddittorio come certi haiku, capace di assommare in sé vuoto e pieno, forza e leggerezza, lo spazio e i suoi paradossi. I materiali sono rarefatti, il vuoto li attraversa, e in realtà l’aria e la luce sono i veri componenti di costruzione dell’oggetto.

La lampada, disponibile in tre versioni da appoggio e tre da sospensione, rappresenta una sintesi essenziale tra materiali della tradizione e produzioni d’avanguardia, antichi saperi artigiani e tecnologie innovative. Un supporto in legno di cirmolo lavorato a mano secondo le antiche tradizioni altoatesine si abbina a un diffusore in poliammide sinterizzato attraverso la stampa 3D professionale: in un anello ideale che lega insieme passato e futuro, materiali così diversi si innestano l’uno nell’altro in una continuità del tutto naturale.

Arrivato alla sua settima edizione, il Premio Nazionale per l’InnovazionePremio dei Premi – è un’iniziativa del Governo Italiano promossa con un decreto del 2008 ed è istituito su concessione del Presidente della Repubblica Italiana presso la Fondazione Nazionale per l’Innovazione COTEC.

Il riconoscimento del Premio dei Premi ha l’obiettivo di valorizzare e sostenere le migliori capacità innovative e creative di aziende, università, amministrazioni pubbliche, enti o singoli designer, anche al fine di favorire la crescita della cultura dell’innovazione nel Paese, ovvero la capacità di comprendere, valutare e utilizzare le nuove tecnologie con spirito critico.